Riorganizzazione del magazzino

Con una buona strategia di riorganizzazione aziendale un reparto critico si trasforma in un fattore di successo per la redditività

Area

Organizzazione aziendale, Controllo di gestione

Tipologia azienda

Piccole e medie imprese

Settore di riferimento

Commercio

Anno di intervento

2012 – 2014

Consulente

Valeria

Progetto

Riorganizzazione del reparto Magazzino per una azienda di vendita accessori auto

Percorso sviluppato

Analisi del reparto Magazzino per evidenziare le perdite, nuova organizzazione del reparto Magazzino, nuovi accordi economici per i prodotti obsoleti e strategie di marketing mirate per la vendita delle scorte

L’azienda commercia vari accessori per auto sia all’ingrosso che al pubblico. Analizzando i flussi di cassa si accorge che, nonostante gli introiti in linea con le previsioni, la sua liquidità risulta sempre in sofferenza, causando problemi di gestione finanziaria dell’attività. Da una analisi preliminare identifica il problema nella gestione del reparto Magazzino. Viene richiesta la riorganizzazione del reparto per eliminare le perdite ed evitare l’indebitamento eccessivo.
La consulenza parte da una analisi di tutti i prodotti acquistati dall’azienda e stoccati in magazzino. L’analisi dello storico delle vendite annuali ha permesso di identificare i “cicli di vendita” di ogni prodotto con i quali si sono definite le scorte minime per ogni prodotto.

I nuovi parametri identificati sono stati impostati sul gestionale utilizzato dall’azienda: da ora in avanti i nuovi ordini non verranno approvati se le scorte in magazzino degli articoli saranno superiori o uguali al valore di scorta minima.
Per i prodotti diventati nel tempo obsoleti, e quindi difficilmente vendibili, si è provveduto a contattare i fornitori e a trattare accordi economici per il cambio con prodotti più in linea con il mercato. Per esaurire le scorte ingenti di prodotti vendibili si sono costruite operazioni di marketing dedicate che hanno ampliato il target e permesso di recuperare i costi e di diminuire la sofferenza di liquidità in un tempo ragionevole.

A fine 2014 il magazzino aveva assorbito le perdite, la società non era più in sofferenza di liquidità e la nuova gestione degli acquisti ha trasformato quello che prima era un punto debole aziendale in un fattore di successo per la redditività attraverso la riorganizzazione del magazzino.

Riorganizzazione del magazzino